Toscani non si vuole dimettere

L’assessore accusato di aver realizzato opere abusive non lascia l’incarico. Il consigliere D’Armento: “Sarebbe un gesto esemplare per i cittadini”
L’assessore alle Attività produttive del Comune di Nova Siri, Antonio Toscani del Pdl, nella bufera da alcuni giorni a causa di una vicenda di abuso edilizio, non ne vuol sapere di dimettersi. In casi come questi in altre realtà comunali, anche vicine, le cose sono andate diversamente. Come non ricordare le dimissioni dell’allora assessore dei Verdi al Comune di Scanzano Jonico, Maurizio Filardi nel 2007, nella giunta di centrosinistra guidata da Salvatore Iacobellis? É una questione che attiene strettamente alla deontologia politica di ognuno. C’é chi si fa problemi e chi no. Auto assolversi ed essere garantisti verso se stessi non é il massimo per chi facendo parte delle istituzioni, dovrebbe lasciare esse fuori da dubbi, polemiche e quant’altro. Ognuno ha il suo stile. Ma anche il sindaco di Nova Siri, Giuseppe Santarcangelo, non prende provvedimenti sulla vicenda. Perché se é vero che Toscani é un consigliere comunale eletto dalla gente, é altrettanto vero che assessore lo ha nominato il primo cittadino, lo stesso che non esitò a revocare la delega dopo soli nove mesi di mandato all’allora vice sindaco, Michele Laddomata “poiché era venuto meno il rapporto di fiducia”. Se ora su Toscani tace, vuol dire che la fiducia é rimasta immutata, nonostante il dirigente del suo stesso Comune, l’architetto Domenico Suanno, capo dell’Ufficio tecnico, previa relazione tecnica degli uffici comunali, abbia ingiunto e diffidato lo stesso assessore (nella veste privata ma é pur sempre assessore) “per aver eseguito in totale difformità opere edilizie in assenza di permesso a costruire”. Essere assessori significa poter sbagliare nel proprio privato e poter essere anche redarguiti dai dirigenti del Comune che si amministra, le stesse persone a cui si dovrebbero dare input politici. Succede di tutto. Intanto sulla vicenda é intervenuto l’esponente dell’opposizione, Giuseppe D’Armento che chiede a Toscani di dimettersi. “Di fronte a tale eclatante vicenda – ha esordito – non posso, come consigliere comunale di Nova Siri e come esponente di “Fratelli d’Italia”, esimermi dall’intervenire in modo chiaro e sincero sulla vicenda di abuso edilizio riguardante l’assessore alle attività produttive del Comune di Nova Siri. Nulla da eccepire o sindacare all’uomo e all’imprenditore cui va riconosciuto il merito del dinamismo, dell’attaccamento al lavoro e del successo conseguito con encomiabile spirito di sacrificio. Detto questo, però, bisogna puntualizzare che soprattutto chi si mette al servizio della collettività deve essere esempio di osservanza delle leggi e dei regolamenti e non può assolutamente celarsi dietro una morale valida solo a proprio uso e consumo, frutto, purtroppo, di una subcultura istituzionale troppo diffusa in Basilicata e perorata anche da alcuni importanti figure, ormai più romane che lucane, che si dicono di centrodestra e che troppo arbitrariamente confondono il liberismo socio-economico con il lassismo e il non rispetto delle regole e continuano ad ammantare di nauseante oratoria il perseguimento del tornaconto personale. Alla luce dell’attuale situazione sociale ed economica, deve essere proprio la politica ad indicare al cittadino modelli comportamentali di alto senso istituzionale e dare esempi forti ed inconfutabili di legalità: non si può adempiere a nessuna azione di rinnovamento politico atta al riscatto socio-economico della nostra gente se il senso delle istituzioni non arriva da chi le governa. Un ottimo gesto – ha concluso – per quanto detto, sarebbero le immediate e spontanee dimissioni dell’interessato da consigliere comunale. Mi auguro, infine, che tutto ciò che attiene a questa triste vicenda, possa svolgersi nell’alveo del buon senso e del civismo, senza sfoghi ad eventuali faide personali”.
FONTE: Pierantonio Lutrelli da Il Quotidiano della Basilicata

10 Risposte a Toscani non si vuole dimettere

  1. Siddartha ha detto:

    Chi compie un abuso edilizio è per prassi sottoposto a procedimento penale, quindi compie un reato penale per cui può essere perseguito. In questo caso non vale neanche la presunzione di innocenza, il reato c’è, è dimostrato dagli atti emessi dall’ufficio tecnico. Quindi la giunta Santarcangelo ha al suo interno una persona sottoposta a procedimento penale, il cui reato è stato consumato mentre il soggetto in questione rivestiva la carica di assessore.
    E’ vero il Sign. Toscani non ha ucciso nessuno, nulla da eccepire sulla persona, però ha commesso un reato penale mente rivestiva la carica di assessore, se due più due fanno quattro, il Toscani e gli altri componenti della giunta, stanno commettendo un abuso grave nei confronti di tutta la comunità novasirese, stanno avallando un atteggiamento, un modo di fare in palese spregio dell’Ente che amministrano. Altro che numeri, altro che ragioni di opportunità, la legge è o non è uguale per tutti?

  2. performance ha detto:

    La cosa che mi colpisce di più e allo stesso tempo, mi turba e mi preoccupa è la reazione della comunità novasirese,o parte di essa. La gente è anestetizzata. Ormai non colpisce più nulla..Tutti dicono: vogliamo il cambiamento,il rinnovamento,siamo stufi dei politici che pensano solo ai fatti loro ecc ecc ma se restiamo inerti a fatti “minori” come quello dell’ass.Toscani, come possiamo pensare di cambiare l’Italia? Come possiamo pensare di migliorare la nostra situazione e soprattutto quella dei nostri figli, se c’è sempre qualcuno a giustificare o legittimare dei reati (perchè di REATO si parla).
    Secondo me abbiamo bisogno di riflettere,ma non troppo altrimenti sarà troppo tardi!!

  3. duca ha detto:

    Siamo arrivati alla frutta al posto della faccia hanno il _ _ _ O.
    Il nostro amatissimo Sindaco che cosa aspetta a cacciare queste persone e ha dare le dimissioni?????????????
    VERGONA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Egidio ha detto:

    La situazione politica novasirese rispecchia esattamente la situazione politica italiana dello scorso governo. Hanno la poltrona, sono indagati, si dichiarano innocenti e non se ne vogliono andare….

  5. Rosario ha detto:

    Tra stipendi che non vengono pagati ai dipendenti comunali ed etica pubblica inesistente (vedi quest’ultimo caso), io proverei vergogna e non uscirei più di casa per un sacco di tempo.
    Per non parlare della questione della spazzatura: uno schifo unico, avete reso questo paese una merda!
    Bisognerebbe dimettersi in blocco e chiedere scusa per questi scempi.
    E’ pure vero che i novasiresi non vogliono il cambiamento.
    E’ facile riempirsi la bocca di parole come “cambiamento”, “rinnovamento”, ma sono parole prive di sostanza ormai, svuotate di qualsiasi significato.

    Il rinnovamento lo si cerca nella più ampia partecipazione politica, al di là del colore politico, si da spazio soprattutto a giovani, donne, società civile (cioè gente che finora non ha partecipato attivamente).
    Ci vuole coraggio e questo coraggio non c’è.
    Ricordo ancora quando proponevo, quasi “urbi et orbi”, Giuseppe Chiurazzi quale candidato che il Partito Democratico avrebbe dovuto sostenere con forza ad eventuali primarie di coalizione.
    Responso:
    1- le primarie (salvo smentite) non si faranno.
    2- Giuseppe Chiurazzi è troppo giovane e inesperto per fare il Sindaco. Chi ha quest’opinione dimentica che tanta gente, sedicente “esperta”, che ha ricoperto incarichi importanti, non capisce un emerito cazzo nè di politica, nè di amministrazione, nè di nient’altro.

    Dell’altro fronte non parlo, perchè francamente ho perso le parole per loro.

    Alle civiche credo poco, perchè i novasiresi quando vogliono organizzare liste civiche, si presentano sempre come “trombati” dagli altri partiti, pronti a gridare vendetta.
    E il benessere collettivo?

    Questa è la situazione di Nova Siri.
    Di cui il caso Toscani è solo una punta, insignificante, dell’iceberg.

  6. Diessino ha detto:

    rosario sei come il papa urbi et orbi,,, senti a mè ,dimettiti come il papa…sei uno di destra ormai

  7. Rosario ha detto:

    Io sono e sono sempre stato di sinistra, più a sinistra di te che come nick hai scelto un qualcosa che si riferisce al passato, “diessino”. E ho pure più palle di te che scrivo col nome.
    Inoltre, vai a zappare le pietre nella petrosa, che fai meglio. Altro che dimettiti.
    Quando vuoi, ti insegno qualcosa, e te la faccio pure gratis la lezione.
    Di sinistra.

  8. Diessino ha detto:

    hai delle confusioni mentali.

  9. Diessino ha detto:

    sono diessino perchè credo nella vecchia sinistra
    per me la nuova sinistra non è altro che destra.
    non hai molto intuito.

  10. Rosario ha detto:

    Eh appunto, riferisciti pure e sempre al passato, perchè tu come tanti altri a novasiri, rifiutate ciò che può avere una prospettiva di “progresso”. Come nuova sinistra non mi riferisco al PD, mi riferisco a un ideale di sinistra che purtroppo in italia non è rappresentato, poichè, appunto, viene rifiutata la novità: a partire dall’inserimento di nuove leve (non lo dico perchè auspico anch’io di entrare in politica, non mi va certo di governare gente come te), per continuare con tutta una serie di contenuti.
    Per cui, diessino, vivi in pace nel passato e continua a dormire con tutto il popolo bue.
    Ma soprattutto, evita di dire cretinerie al limite della razionalità (anzi, irrazionali), soprattutto quando ti riferisci al fatto che sarei di destra…mi devi trovare un punto dell’intervento precedente dove si evince che io sia di destra. Peccato che già so che non lo farai, perchè tu stai qua solo a rompere i coglioni e non ad avviare una discussione intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *